SOMMINISTRAZIONE DOSE ADDIZIONALE VACCINO COVID-19 NEI SOGGETTI IMMUNOCOMPROMESSI E TRAPIANTATI

Come noto, secondo le indicazioni di cui al “Parere della Commissione tecnico-scientifica dell’AIFA in merito alla somministrazione di dosi aggiuntive di vaccini contro il SARS-CoV2/COVID-19” del 9 settembre 2021 e della circolare del Ministero della Salute, prot. n. 0041416-14/09/2021-DGPRE-DGPRE-1, ad oggetto “Indicazioni preliminari sulla somministrazione di dosi addizionali e di dosi “booster” nell’ambito della campagna di vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19”, si considera prioritaria la somministrazione della dose addizionale di vaccino anti COVID-19 nei soggetti immunocompromessi e trapiantati per i quali Regione Lombardia dal 20 settembre 2021 ha aperto la piattaforma vaccinale di Poste Italiane SpA alle relative vaccinazioni.

In data 23 settembre 2021 Regione Lombardia ha inoltre trasmesso a tutte le ATS, ASST e IRCSS di Diritto Pubblico Lombardi l’elenco (che si allega) delle patologie e dei criteri con i quali sono stati individuati i cittadini immunocompromessi e trapiantati, con richiesta di trasmetterlo tempestivamente ai Medici di Medicina Generale, ai Pediatri di Libera Scelta ed alle Cooperative dei medici del territorio di competenza, affinchè possano sensibilizzare gli assistiti appartenenti alle categorie indicate, sulla possibilità di effettuare la terza dose di vaccino.

Ad una settimana dall’avvio della campagna di prenotazione, a fronte di una platea di circa 150.000 soggetti rientranti nella categorie dei pazienti immunocompromessi e trapiantati, si è riscontrata una bassa percentuale di somministrazioni. Ciò significa che, proseguendo con questo ritmo, occorreranno molti mesi per completare la somministrazione della terza dose nei confronti di questi soggetti particolarmente esposti al contagio per le loro condizioni di fragilità.

Ai fini dell’efficiente perfezionamento della campagna vaccinale di contrasto alla diffusione della pandemia da SARS-CoV-2/COVID-19 è quindi necessario adottare ogni strategia ed iniziativa utile al raggiungimento di almeno 2.000/2.500 somministrazioni al giorno, così da riuscire a completare la vaccinazione di tali pazienti in almeno due mesi.

Con la presente si porta a conoscenza dell’importanza e dell’indispensabilità del coinvolgimento proattivo di tutti i Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di Libera Scelta affinchè sensibilizzino ed informino i propri assistiti immunocompromessi e trapiantati in ordine alla somministrazione delle dosi addizionali di vaccino contro il SARS-CoV-2/COVID-19.

Si allega inoltre la Circolare del Ministero della Salute con oggetto “Avvio della somministrazione di dosi “booster” nell’ambito della campagna di vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.